• slidebg1

Prelievo e gestione delle acque di sentina e slop prodotti dalle navi

Prelievo dalle navi sia in porto che in rada, dei residui di sentina, trattati in conformità al regolamento IMO A393(X). Il servizio è effettuato prevalentemente con bettolina autopropulsa o battello e rimorchiatore polivalente, con capacità variabile da 10 a 250 mc.

Nel caso in cui non fosse possibile per motivi tecnici eseguire il ritiro dei rifiuti via mare, sono utilizzati idonei canal jet e autocisterne ADR.

Valutato il sistema più idoneo, in base all’entità della richiesta, alle condizioni di traffico e a quelle meteorologiche, il personale addetto provvede a recarsi sotto bordo, a ormeggiare il mezzo nel caso di bettolina, o a sostare con l’autocarro nel caso di canal jet e a stendere adeguata linea di trasferimento flessibile fino al gruppo valvole della nave richiedente.

Il trasferimento del rifiuto dalla nave al mezzo di raccolta, avviene mediante pompaggio, effettuato dalla nave stessa, o se esplicitamente richiesto dal Concessionario, tramite pompa del mezzo. Il servizio proseguirà fino ad esaurimento della richiesta o a riempimento delle cisterne, quindi il personale addetto provvede a scollegare e recuperare la linea di trasferimento. 

Terminata la raccolta, il personale addetto molla gli ormeggi e trasporta il rifiuto fino alla banchina operativa. Qui, previo allestimento di nuova linea flessibile, il rifiuto è trasferito dal mezzo a terra, nei serbatoi dell’autocisterna che lo trasporta al centro di recupero o smaltimento. Analogamente se il servizio è stato eseguito via terra, il trasporto inizia a seguito dello stacco manichetta.